E’ iniziata la BTO 2011, ringraziamo Rodolfo Baggio per il suo intervento

Pubblicato: 1 dicembre 2011 | Autore: | Tags: , , , , , Commenti: Nessun Commento »

E’ iniziata la BTO 2011, l’appuntamento più atteso dal mondo del turismo e delle nuove tecnologie che anche quest’anno si caratterizza per la qualità dei contenuti, dei relatori e degli operatori presenti.

Logo BTO 2011

Un ringraziamento speciale va fatto al Rodolfo Baggio, Presidente del Comitato Scientifico della BTO che con il suo intervento di questa mattina intitolato “Dove vanno a finire i soldi: la destinazione Italia e l’intermediazione straniera” ha ripreso provocatoriamente i temi a noi tanto cari.

Grazie Professore!


BTO: l’evento sul turismo on-line più interessante in Europa

Pubblicato: 4 dicembre 2009 | Autore: | Tags: , Commenti: 2 Commenti »
 

E’ l’evento più interessante sul turismo on-line al quale io abbia partecipato da quando lavoro su internet occupandomi di turismo.
Il “format” dell’evento è veramente “nuovo”, assolutamente “internet-oriented“: si svolge in una vecchia stazione recuperata, tutto “open” con la “galleria” degli espositori, l’area dedicata alla formazione, quella agli incontri di lavoro pre-fissati, un bel bar con acqua e caffè GRATIS!!!, l’area interviste e la mitica “main hall” che ha dato il suo palco alle aziende più importanti del mercato che hanno potuto interagire con la platea ed il pubblico che seguiva on-line via twitter. Non c’è nulla di così dedicato e fatto bene in tutta Europa e dovrebbe essere un obiettivo comune di tutti noi operatori spingerla perchè diventi un evento di dimensione europea/internazionale.

Faccio i miei complimenti a tutta l’organizzazione, soprattutto per le sessioni più interessanti che sono state quelle sul marketing virale (Ogilvy, Zooppa, Ninja), sui motori di ricerca (Google, Yahoo, Bing Travel) e sulla disintermediazione (Nozio, Fastbooking ecc…).

L’intervento più interessante tra tutti, sia per i suoi contenuti che per il ritmo della relazione instaurata con la platea, è stata quella di Paolo Iabichino, Direttore Creativo di OgilvyOne, una delle agenzie di pubblicità 1to1 più importanti al mondo. E’ significativo il fatto che, finalmente, figure così carismatiche e importanti per il marketing e la comunicazione abbiamo deciso di avviare un confronto aperto con il settore dell’hotellerie e del turismo on-line. E’ l’ennesima conferma che questo settore è diventato parte integrata dell’economia industriale e che non saremo più “soli” nel diffondere agli albergatori le regole basi per comunicare bene ed in modo efficace.
Qual’è la frase più interessante che ha detto Paolo?  Che la “disintermediazione è virale“.

Significativi anche i concetti diffusi dai rappresentanti dei tre motori di ricerca più importanti al mondo che hanno anch’essi confermato ufficialmente tutti quei concetti importanti che stanno alla base di un progetto di web marketing fatto bene:

- abbondanza nello sviluppo dei contenuti;
- grafica tanto emozionale, quanto usabile;
- strumenti di relazione con la propria utenza;
- posizionamento organico, evitando di concentrarsi su parole chiave generiche a 1 o 2 combinazioni (es: hotel sorrento) che oramai non le digita più nessuno, costa tanto cercare di esserci e convertono poco a favore di parole chiave più estese e specifiche, almeno con 3 o più combinazioni (es: hotel sorrento vista mare) e dal costo accessibile;
- e, in ultima ma solo in ultima dopo aver investito su tutti i punti sopra indicati, le campagne pubblicitarie pay-per-click o altro che diventano inefficaci qualora le altre “leve” non siano state stimolate a dovere.

In riferimento alla sessione che mi ha coinvolto direttamente, voglio fare un ringraziamento particolare alla moderatrice e ai miei colleghi per avermi “invitato” a spiegare per primo il significato della parola disintermediazione, dandomi così l’opportunità di farlo di fronte ad una platea che l’ha sentita improvvisamente sulla bocca di molti, senza che questi molti fossero in grado di spiegarla in modo chiaro e, quindi, convincente. Spero di esserci riuscito io, se non altro perchè è una parola che uso oramai da quasi 15 anni.
Mi piacerebbe ricevere i commenti sul mio intervento, nel frattempo non voglio mancare di ringraziare pubblicamente tutti coloro che sono poi venuti personalmente a darmi il loro sostegno confermando la stima per il nostro lavoro: Sergio Maresca e Pietro Monti dell’Hotel Mediterraneo di Sant’Agnello/Sorrento, Dario Restagno titolare dell’Hotel Lirico di Roma, Oscar di Nocera titolare dell’Hotel Pinto Storey di Napoli, il Dott. Giorgio dell’Hotel San Gallo Palace di Firenze, Paolo e Diego Coppola di Week-end a Napoli, Luca Boccato della HNH, Francesco Trevisi di Gestione Albergo, Laura Innocenti di BTO, Patrick Landman di Xotels, Andrea Tezzon dell’Hotel Eliseo di Montegrotto/Abano, Giulia Eremita di Trivago, Elisa Perillo di Zooppa, Andrew Morsi di RateTiger, Marco Massai di Readytec … e mi scuso con tutti quelli che ho omesso solo perchè la mia RAM è piena.


Alla BTO (Buy Tourism online) di Firenze si discuterà di disintermediazione.

Pubblicato: 22 ottobre 2009 | Autore: | Tags: , , Commenti: 2 Commenti »

Interverrò al dibattito di lunedì 16, ore 14.00 dal titolo: Disintermediation in the age of Web 2.0.

Per maggiori informazioni cliccate qui.


Disintermediazione: un tema caldo assai

Pubblicato: 12 ottobre 2009 | Autore: | Tags: , , , Commenti: Nessun Commento »

Vorrei condividere con voi un estratto dal blog di Roberta Milano, esperta di web marketing, in cui si dice come il tema della disintermediazione abbia suscitato una vivace discussione all’interno di un evento (se volete saperne di più www.robertamilano.com). Ecco la citazione:”… è nata una discussione estremamente interessante sulla vera o presunta disintermediazione del mercato turistico online. Questo è anche il tema della sessione che mi è stato chiesto di moderare al BTO, per cui mi ha fatto particolarmente piacere riscontrare quanto caldo sia l’argomento nonostante, o forse proprio per, la sua complessità.”
Al BTO ci siamo anche noi di Nozio come relatori alla discussione moderata da Roberta. E si preannuncia davvero qualcosa di interessante…
Vera o presunta disintermediazione online… Ma qual è quella vera? e la presunta?